Voglio che sia per sempre
Categorie: ,
Genere:
Pubblicato: 8 luglio 2020
Numero pagine: 276

Buongiorno, oggi vi riporto una recensione che ho scritto per il magazine Life Factory. Curiosi? Continuate a leggere.

Gli anni passano per tutti, ma il vero amore resta appiccicato addosso ed è quello che succede a Landon e Shay. La vita va avanti, si cambia, si matura, ma i veri sentimenti resistono alle burrasche che la vita mette davanti! Quando un amore si può ritenere tossico? Quanto un amore invece può risollevarti dal baratro?

TRAMA

 C’era una volta una ragazza che si innamorò di un ragazzo. Un ragazzo bellissimo e tormentato che viveva in un mondo pieno di insidie. La gente mi aveva avvertito di stargli alla larga, ma non ho voluto ascoltare. Sembravamo deboli. Giovani, sciocchi. Pericolosamente innamorati. Non ci importava. Per proteggere i nostri cuori dalle opinioni degli altri, siamo diventati l’uno il segreto dell’altra. Abbiamo condiviso momenti rubati. Dolci carezze. Abbracci segreti. Era la nostra storia d’amore complicata, e per noi funzionava perfettamente… almeno finché le nostre vite non sono cambiate per sempre. Il ragazzo che amavo è diventato una stella di Hollywood. La sua carriera è decollata mentre la mia è rimasta a terra. È andato incontro al successo mentre io affrontavo i miei fallimenti. Ha fatto strada, mentre i miei sogni si sgretolavano. Quando abbiamo smesso di essere compatibili, ci siamo allontanati. Nelle favole, l’amore vince tutto. Nella realtà, l’amore può portare alla distruzione. Ho sempre saputo che Landon faceva parte della mia storia. Era il mio lieto fine. L’unico problema è che io non ero il suo.

RECENSIONE

Il romanzo inizia con una valanga di domande esistenziali, ma quelle più evidenti sono incentrate sull’amore e sui sentimenti. Shay e Landon sono accomunati e uniti da un dramma che troppe famiglie vivono: il divorzio.
Questo libro proposto da Newton Compton possiamo definirlo semi epistolare perché tra i vari avvenimenti si possono leggere diverse lettere che i due ragazzi si scrivono all’interno di un diario. Ho apprezzato molto questa scelta perché ha reso i personaggi ancora più realistici, mettendo a nudo anche i loro pensieri più intimi. In alcuni punti però mi sono sentita un po’ una guardona perché tra i due personaggi c’è intimità, un intenso scambio di sentimenti e percepisci di essere entrata in una zona personale, senti di leggere qualcosa di privato entrando nelle loro vite e nella loro testa.
I personaggi vengono perfettamente costruiti nella loro imperfezione, parlando delle loro ansie, delle paure e dei loro problemi. Sono personaggi molto veritieri e puoi immedesimarti tranquillamente in loro.

Shay è visibilmente forte, cerca di non mostrare al mondo le sue sofferenze soprattutto quando nemmeno le sue amiche sono disposte a credere in quello che prova. Una ragazza che non molla e che
combatte per quello in cui crede!

Landon invece è il personaggio più fragile, che si abbatte, che ha sempre bisogno di sostegno e supporto. Un ragazzo che non riesce a sopportare la perdita di un padre testardo e la sofferenza di una mamma che cammina sul filo del rasoio. Sente la sensazione di impotenza che lo travolge. Shay così diventa la sua ancora di salvezza, la sua boa a cui aggrapparsi ogni qual volta sente di precipitare nel vuoto. Un personaggio sfaccettato e complesso che a volte è difficile da capire, ma che affronta un percorso di rinascita portandolo a cambiamenti drastici.

Riflessioni

L’autrice riesce a toccare temi abbastanza delicati come la depressione e l’odio verso sé stessi con una delicatezza tale da emozionare il lettore senza però diventare pesante. Parla anche di famiglia, di malattia, di morte e di tantissimo altro. La scrittura è semplice, scorrevole con dialoghi sinceri e schietti. Una lettura sicuramente educativa ed introspettiva che lascia molto spazio alle riflessioni personali.

Consigli di lettura

Una storia perfetta per chi necessita di un lieto fine. Consiglio la lettura di questo testo ad un pubblico che ama i romanzi rosa, ma anche a coloro che amano leggere di personaggi emotivamente complessi.

Buona lettura!