Sex not love
Categorie: ,
Autore:
Genere:
Pubblicato: 4 giugno 2019
Numero pagine: 329

Buongiorno lettori,

oggi una recensione che ha il sapore di un contemporary romance!

TRAMA

Hunter e Natalia si incontrano al matrimonio di amici comuni. Tra un lancio del bouquet, un brindisi e un ballo, l’attrazione è immediata. Dopo una serata divertente e un paio di baci mozzafiato, i due si salutano: Natalia torna a New York, mentre Hunter rimane in California. Di lei, gli resta tra le mani un numero di telefono… sbagliato. Quasi un anno dopo, i due si rincontrano in occasione della nascita della prima figlia dei loro amici e la chimica tra loro è immutata. Questa volta, però, Natalia, ancora determinata a tenere le distanze, rispedisce Hunter a casa con il numero di telefono… della madre, non immaginando neanche lontanamente che lui possa volare fino a New York e presentarsi a casa dei suoi per la cena di famiglia della domenica. Così, quando il lavoro di Hunter lo porta nella Grande Mela per alcune settimane, perché non lasciarsi finalmente travolgere dalla passione? In fondo è solo sesso, non amore. Almeno per ora…

RECENSIONE

Sex, not love ha un inizio divertente. Natalia è alla cena prematrimoniale della sua migliore amica Anna e stanno parlando della vita sessuale di Natalia, ormai ridotta al minimo. Il modo per togliersi la voglia sembra essere rappresentato da un amico del futuro marito di Anna, con cui è stata accoppiata. Durante la chiacchierata giunge, a stravolgere tutti i piani, il migliore amico dello sposo, Hunter.

Hunter è divertito dai discorsi delle ragazze e rimane affascinato da Nat. In pochi attimi decide, in modo presuntuoso, che se Nat deve togliersi la voglia con qualcuno, quel qualcuno deve essere lui.
Natalia non ha intenzione di dargliela vinta. Hunter è sì arrogante, presuntuoso, un po’ troppo esplicito e piuttosto volgare, ma è anche sexy da morire.
Hunter cercherà di farsi dare da Anna il numero giusto di Nat, ma con scarsi risultati. 

‘Non te lo dó per il tuo bene. È tanto bella dentro quanto fuori e ti spezzerà il cuore appena capirai che non è pronta a lasciar entrare nessuno’.

 

Il destino però li farà incontrare nuovamente un anno dopo. L’attrazione non sembra essere scesa, insieme ridono e si divertono, ma Nat non ha nessuna voglia di cedere all’istinto e così, dopo qualche giorno passato a stretto contatto, gli rifila un altro numero sbagliato. Questa volta però ha fatto male i conti dandogli il numero di sua madre e se lo ritrova a una delle cene di famiglia della domenica.
Fuggire da lui non è più pensabile, per lavoro si fermerà due mesi a New York. Gli ostacoli sembrano non esserci, Nat e Hunter sono liberi di vivere la loro passione per il tempo che hanno a disposizione. Ma sarà davvero tutto così semplice?

Top e flop

Il titolo è super azzeccato. Di questo libro ho amato i baci passionali, la chimica tra Hunter e Nat, le loro battute, ma le scene hot, sono andate un pochino oltre, soprattutto a causa del linguaggio.
Questa storia d’amore si muove piuttosto lentamente. Nei loro incontri la chimica è chiaramente altissima, l’autrice è davvero brava nel fare sentire ai lettori l’elettricità che scorre tra i protagonisti.
 I background del personaggio maschile sono fondamentali. Ecco perché ho apprezzato la presenza in parallelo di flashback riguardanti Hunter, grazie ai quali si entra più in confidenza e ti porta a capire i motivi dei suoi comportamenti e a motivare maggiormente le sue emozioni oltre che le sue scelte di vita.

Consigli di lettura

Devo ammettere che non prediligo e amo i romance, ho infatti faticato un pò a leggerlo, non è il mio genere, ma lo consiglio assolutamente a chi invece li ama e ama storie un pò spinte.