M x E
Genere:
Pubblicato: 2017
Numero pagine: 304
Matteo per Eva è l'amore più grande. Ma cos'è Eva per Matteo? Lei crede di essere lo stesso, ma la notte di Capodanno lui la lascia all'improvviso, gettandola nella più cupa disperazione e con la voglia di riconquistarlo a ogni costo. Col tempo però, scoprirà che non è tutto come sembra. Né nel presente, né nel passato.

 

M x E è il secondo romanzo, che leggo, dell’autrice “Arianna Ciancaleoni”. Come posso iniziare se non dicendovi che mi ha stupito di nuovo con questo suo libro?

Ho letto e recensito per voi qualche mese fa “Vorresti essere me?” e parlandone con Arianna, capì subito i miei gusti e mi disse che “M x E” era il libro che dovevo leggere. Era il libro dal lieto fine che avrei voluto sicuramente leggere. Così è stato davvero… Avevo grosse aspettative per queste pagine e sono state soddisfacenti al punto giusto.

La storia di Eva, protagonista indiscussa di queste pagine, si svolge a Spello ( Foligno). Il libro parte spedito, senza parti introduttive e ci catapulta subito all’interno della vita di Eva.

Apparentemente felice la troviamo al compleanno del nonno di Matteo a festeggiare con fiumi di alcool. Qui iniziamo a conoscere già i primi personaggi e la famiglia Malvini al completo.

Matteo è il fidanzato, ricco e distante che si ritrova ad essere anche il suo capo. Ma Eva non si accorge di tutto questo, per lei l’unica cosa è averlo accanto, perchè Matteo è l’uomo che ammira e che vede al suo fianco per tutto il tempo avvenire.

Ma qualche ingranaggio si inceppa e saremo testimoni delle vicende che porteranno la protagonista a crescere e a superare tutte le sue fragilità.   Io speravo che Eva si svegliasse subito dal torpore e cercasse presto di correre ai ripari, ma ci vorrà del tempo per metabolizzare. Per fortuna c’era Gaia, l’amica di sempre, pronta a spronarla e a darle una mano. E poi c’è la famiglia che è lì in attesa e comprensiva.

Poi conosceremo Davide, un personaggio che tutti vorremo avere come amico e Brenno, ex compagno di scuola che conquisterà i cuori di ogni lettrice!

Temi principali della storia a mio avviso sono:

  1. I soldi non fanno la felicità
  2. La famiglia è la famiglia, ancora di salvezza e sostegno.

La trama è ben costruita, non ci sono forzature e procedendo con la lettura, il romanzo ti fa immedesimare nei suoi personaggi. Ti fa amare dei personaggi, mentre te ne fa disprezzare altri con la stessa intensità. Romanticismo, azione e suspense sono caratteristiche che ritroviamo in tutta la narrazione.

L’autrice, con una scrittura semplice e diretta, ci porta nel mondo di Eva, prima fragile e ammaliata dall’amore e poi, dopo la catarsi, determinata a riprendere in mano le redini della sua vita.

Ogni capitolo è accostato a pezzetti di canzoni, con traduzione annessa. E io che adoro le citazioni, non potevo che apprezzare questo particolare.

A chi lo consiglio?

Consiglio questa lettura a chi cerca una lettura leggera, magnetica e che predilige i lieto fine. Un pubblico donna sarà quello che apprezzerà maggiormente questa lettura per le sue note romantiche e mielose, ma anche molti ragazzi potranno apprezzarne le sue caratteristiche frizzanti e nodose!