Live your belief!. Storie della Tribù
Pubblicato: 19 SETTEMBRE 2020
Numero pagine: 282

Oggi vi parlo di una raccolta di racconti che è stata pubblicata ieri, 19 settembre 2020, per la casa Editrice BookTribu. Prima di partire e addentrarci in questo nuovo mondo voglio ringraziare la casa editrice che ha posto fiducia nel mio lavoro e mi ha omaggiata di una copia digitale della raccolta.

SINOSSI

Cosa ci fa il Diavolo nel lungomare di Trani? E un neonato sul tetto di un ospedale? Cosa c’entrano i radioattivi con le borse di studio? E come si collezionano i ricordi? Ma soprattutto: come si inseguono i propri sogni? Ventuno racconti di Autori diversi, tutti incentrati sul tema “Live your belief”, ci portano in mondi onirici e realistici, comici e drammatici, romantici e fantascientifici. Ci fanno volare da Milano a Catania, dall’India alla Mongolia, attraverso maratone salutari e modellini di biplani, passando per luna park, gallerie d’arte e piste di pattinaggio, in compagnia di sieropositivi e di sirene, di viaggiatori astrali e di eroine omeriche, tra chat di WhatsApp e l’aroma di caffè, alla ricerca di un amore o della pietra filosofale.Storie memorabili in stili eterogenei, che narrano la tensione verso un obiettivo che per ognuno è diverso, ma sempre impellente e assolutamente necessario.

RECENSIONE E RIFLESSIONI

“Live your belif! Storie della tribù” è una raccolta di racconti molto particolare che saprà stupirvi. Devo premettere che inizialmente avevo un pò paura nell’affrontare questa lettura perchè leggo molti romanzi, ma pochi racconti e devo ammettere di essere rimasta colpita!

Parliamo di un progetto ben fatto ed originale.

Mi sono chiesta più volte di cosa parlarvi e di come affrontare al meglio questa recensione. Il tutto senza svelare le trame o i concetti fondamentali di queste brevi storie. Quindi ho deciso di parlarvi dei temi centrali e di ciò che mi hanno trasmesso, sorvolando sulle storie in sé, sperando di incuriosirvi comunque a leggerlo.

Tematiche

Prima di ogni altra cosa partiamo dal tema centrale. Tutti i racconti sono diversi tra loro, per lunghezza, per forma, per stile, per genere, ma sono tutti accomunati dallo stesso tema “vivi in ciò che credi” che è anche lo slogan della casa editrice.

Per rompere gli schemi vi dirò che tra i racconti che più mi hanno colpito sono stati:

  • Aspettando l’alta marea di Linda Lercari
  • Il Diavolo di Angelica scritto da Pietro D’Oglio
  • Il collezionista di ricordi di Ilaria Bonelli

Così facendo vi ho svelato tre titoli e tre degli autori presenti, ma questa raccolta tratta davvero tantissimi temi. Questi racconti non hanno un filo logico che li lega, ma mi sono tuffata ugualmente nella loro lettura e sono rimasta stupita dalla ricchezza di contenuti.

Troviamo tra i temi principali: l’amore, l’arte, lo sport, la diversità, la malattia. Le difficoltà come quelle dello stare in coppia, le problematiche giovanili o del cambiamento. Tra le pagine di questa raccolta possiamo assaporare un caffè speciale o gettarci alla ricerca della pietra filosofale. Si parla di realtà, di fantasia, immaginazione, ma anche di sogni.

Consiglio

Ho trovato molto interessante questa raccolta e oltre a consigliarvi la sua lettura spero di poter leggere, in futuro, una raccolta di racconti nati nella stessa modalità e con lo stesso spirito.

Lettura consigliata per gli amanti dei racconti e delle letture brevi. Inoltre lo consiglio a chi predilige le novità e a chi ama temi forti e differenti dai soliti.