Le cronache di Alaster Drago
Genere:
Serie:
Pubblicato: 4 agosto 2020
Numero pagine: 274

Sei pronto a girovagare tra diversi regni, solcare mari per poi ritrovarti nel bel mezzo di una guerra con un rosso Drago sputa fuoco?

Si? Allora continua a leggere, perchè questo è il romanzo che fa per te.

TRAMA

Sono passati secoli dalla terrificante guerra contro il Vuoto. I Draghi hanno abbandonato i mortali a loro stessi e qualsiasi forma di magia spontanea sembra quasi scomparsa del tutto. Ciò che ne è rimasto sono dissapori tra le diverse razze: gli elfi si sono isolati nella loro foresta da tempo, e i nani, decimati da sanguinose guerre, restano rintanati nei loro domini. Gli umani e le mezze razze si sono spartiti il resto. E’ in questo scenario che il destino di Alaster, un giovane mercenario, si intreccia con quelli del mezz’uomo Marcel e della Maga Myra durante la ricerca del preziosissimo Occhio del Drago, portandolo al risveglio di un antico potere sopito dentro di lui e alla sbalorditiva coscienza delle sue misteriose origini. Leonardo Tomer ci accompagna attraverso i luoghi incantati di Jordin, abitati da creature leggendarie, dove spesso i personaggi si troveranno coinvolti in duelli estremi.

Link Amazon: https://amzn.to/2ITwU5w

RECENSIONE

Inizialmente mi aspettavo, essendo un primo volume di una saga, una lettura lenta e introduttiva, ma ho dovuto subito ricredermi.

Il romanzo parte subito con la carica giusta, presentandoci il primo personaggio, Marcel. La sua sete di avventura non si addice di certo ad un mezzo uomo solitario e inesperto alla ricerca di risposte. Egli, legatissimo a suo nonno, vuole continuare le sue ricerche e scoprire se quella leggenda di cui ha tanto sentito parlare è reale.

Il suo tanto cercare farà incrociare il suo cammino con una banda di sudici briganti e con Alaster: un mercenario dal cuore d’oro e animo da guerriero.

Lungo il loro percorso nel bel mezzo della storia incontreranno un altro personaggio cruciale: Myra, la maga dalle mille risorse.

Questi tre personaggi sono simpatici, coraggiosi, molto intelligenti e si legheranno tra loro in modo naturale e noi ci legheremo a loro attraverso questa lettura mozzafiato.

“Tu sei basso. La tua razza lo è. Le tue mani non sono abituate a niente che non sia una penna…” vide Marcel guardarlo leggermente di traverso, come infastidito.

” Non devi prendertela… La tua razza ha altre caratteristiche. Sei agile. Piccolo. Rapido. Per questo ti insegnerò a combattere con i pugnali”

Sono loro che ci guideranno in questa avventura senza confini, in un mondo fatto di elfi, goblin, draghi, stregoni e molto altro.

Lo stile di scrittura di Tomer è molto semplice, scorrevole e coinvolgente, tanto è vero che ti ritrovi a divorare le sue pagine senza nemmeno accorgertene.

La storia viene raccontata in maniera lineare senza troppi salti temporali o flasback. Si parte dall’inizio e si procede con calma verso la nostra avventura.

La tipologia di scrittura possiamo definirla immediata senza troppi dettagli che rallentano, quindi precisa e con dialoghi che coinvolgono il lettore.

Due sono le caratteristiche che ho molto apprezzato di questo testo e che reputo punti di forza del volume:

  • La mappa dei territori che mi ha permesso di seguire con accuratezza tutte le varie tappe del viaggio di Alaster, Myra e Marcel.

  • Le illustrazioni collocate in punti strategici che ho trovato davvero belle e azzeccate.

La componente divina e magica è molto presente in questa storia, ma i temi su cui si basa il romanzo sono prettamente umani. Si percepisce la lealtà, l’altruismo, la differenza tra razze,  ma anche altri temi come l’amicizia, il coraggio la ricerca di se stessi e del proprio posto nel mondo.

Tutti abbiamo paura. E’ la paura che ci tiene in vita in un combattimento. E’ come un’amica che non ti lascia mai. L’importante è non farsi dominare da questa ma utilizzarla a proprio vantaggio.

Non credere a quelli che ti dicono il contrario. Anche i prodi eroi delle leggende provano paura.

Ovviamente troveremo un finale volutamente aperto perchè si tratta di un primo volume e sarò lieta di leggere il secondo volume non appena l’autore deciderà di pubblicarlo.

In fine voglio ringraziare sia l’autore che l’organizzatrice Silvia per avermi dato la possibilità di far parte di questo evento e di avermi fornito la copia cartacea del romanzo.

CONSIGLIO DI LETTURA

Il romanzo è di agevole lettura, adatta sia ad un pubblico adulto che giovanile. Ottimo come lettura nelle scuole o per ragazzi che vogliono approcciarsi alla lettura.

Consiglio questa lettura a chi predilige il genere fantasy e per chi ama le avventure e l’azione.