La prima stella del mattino
Autore:
Genere:
Editore:
Pubblicato: 10 dicembre 2021
Numero pagine: 341

Buon giorno popolo di lettori felici,

oggi in questo giorno di feste e banchetti vi propongo una lettura super azzeccata per questo periodo. Vi porto con me in un piccolo paesino canadese dove il freddo è di casa, ma anche lo spirito natalizio!

IL LIBRO

Noelle Harris ha solo tre buoni motivi per restare nella sua città: il suo amato lavoro, un pesce rosso di nome Murphy e un migliore amico inaffidabile.

Perciò, quando perde il posto di archivista e Albert si offre di badare al suo pesce, decide di lasciarsi alle spalle la vecchia vita e accettare un impiego temporaneo a Gimli, sconosciuta cittadina del Manitoba. Appena arrivata, però, si trova ad avere a che fare con Nathan Carpenter, affascinante Ranger dalle origini Chippewa, nonché rinomato rubacuori. Per Noelle, anima romantica dall’indole sognatrice, è un vero tuffo al cuore, anche perché il ragazzo fin da subito sembra essere interessato a conoscerla meglio. Complici un trio di amiche decise a far da cupido e un gruppo di vecchiette impiccione, Noelle sarà catapultata nella favola d’amore che ha sempre desiderato. Almeno fino a quando non si sveglierà di colpo e tutti i sogni e le illusioni cadranno come stelle che esauriscono la loro vitale luce.

Una storia tenera e sensuale, che ha per protagonisti due anime affini accomunate dal doloroso bisogno di essere amate. A far da sfondo un Canada selvaggio e freddissimo, più che mai abbagliante.

NUOVA EDIZIONE A CURA DI MORE STORIES

Link Amazon: https://amzn.to/3mxW4aY

RECENSIONE

Avevo bisogno in questo periodo di una lettura romantica, leggera, ma allo stesso tempo dinamica e Natalizia. Qualcosa che mi facesse dimenticare ogni problema e mi catapultasse nel clima natalizio. Questa è stata la lettura giusta e potrebbe esserlo anche per voi se non avete grandi aspettative.

Si tratta di un clichè del genere, un lieto fine scontato e meritatissimo, ma nel mezzo ci sono tante sorprese e sorrisi da scoprire.

Tutto inizia con una fine. La protagonista di nome Noelle si ritrova a fare i conti con il suo licenziamento. Tutto deve cambiare, chi si ferma è perduto e pertanto dovrà mettere da parte la sua tranquilla routine e lasciarsi trasportare nella magia invernale di Gimli. La cara zia, l’unica parente che le è rimasta vicina, le chiede di farle visita per le feste natalizie e chissà, oltre ad evitare una crisi esistenziale, magari da cosa nascerà cosa!

Personaggi

I personaggi sono tutte persone comuni, niente eroi o principesse. Sono persone che come noi hanno un passato, hanno una storia e sognano un futuro roseo e pieno di gioie.

I protagonisti di questa storia sono due persone completamente opposte, il sole e la luna, la città e la natura, il caldo e il freddo. Potrei continuare ancora, ma andiamo avanti…

Nathan, un nativo americano vissuto tra i monti del suo piccolo mondo. Un ragazzo bello, che sa di esserlo e che sfrutta ogni punto di forza a suo favore. Conosciuto e rispettato per la divisa che porta, ma anche spronato da chi lo conosce bene a mettere la testa a posto una volta per tutte.

Noelle, una timida ragazza di città, ligia al dovere, responsabile e altruista, con pochissimi amici e con zero esperienza relazionale. Un libro aperto in campo emozionale, trasparente e in cerca del Rospo azzurro o della stella pronta ad illuminare il suo firmamento.

Lui, un ranger super sexy, a cui nessuna sa resistere. Un ragazzo combattuto tra il voler prendere le distanze dalla stravagante straniera e il cedere ad una tentazione troppo grande: l’amore vero.

Lei una timida archivista, che sa il fatto suo, ma che a volte si perde in un bicchiere d’acqua. Si fa un sacco di film, insicura, sognatrice ad occhi aperti, ma alla fine il lettore la vedrà sbocciare come un fiore a primavera.

“E di cosa avete parlato? E’ carina? Raccontami un pò.” Nathan la guardò di sbieco.

“Adesso vuoi farmi accasare con la forestiera?”

“Vanno bene tutte se ti togli dalla mente quella donnaccia.”

I rapporti tra i personaggi sono stati creati ed ideati con cognizione di causa, davvero ben strutturati e le relazioni non sembrano controllate o scontate. Ogni personaggio ha un suo passato, una sua storia e un suo perchè da raccontare. Nessun personaggio risulta insipido o fuori contesto, tutto fila alla grande e vi affezionerete ad alcuni di loro. Qualcuno risulterà più burbero degli altri, alcuni un pò ambigui, altri fascinosi, ma sicuramente avrete la sensazione di ritrovarvi in una comunità, in una grande, bella ed allargata famiglia.

“Stavi per diventare un blocco di ghiaccio qua fuori, eh?” Noelle lo guardò attraverso la frangetta e quando lui , con sfrontatezza, gliela scostò con la punta delle dita, smise quasi di respirare. “Dovresti proprio darti una mossa, City girl.”

Inspira, espira, fai vibrare le corde vocali.

STRUTTURA

Una lettura che ha sicuramente qualche difetto, ma anche questi fanno parte del gioco e rendono il tutto più realistico.

Non sempre si avverte l’effetto imprevedibilità, ma la vita a volte è lineare e senza effetti sorpresa quindi ho apprezzato comunque l’andamento lineare della storia.

Ho apprezzato tanto anche l’Ambientazione suggestiva, invernale e avvolgente. Caratterizzata da descrizioni sia di luoghi interni, che di spazi esterni. Basti pensare alle passeggiate che Noelle deve affrontare nella neve di prima mattina con il cagnolino che ormai le fa compagnia nella sua depandance. L’autrice ha saputo creare un mondo credibile e verosimile sostenuto da descrizioni e dettagli che non annoiano, ma arricchiscono il quadro generale.

La scrittura elegante, immediata e scorrevole hanno fatto di questo romanzo un testo coinvolgente, incalzante e accattivante. Ha saputo strapparmi diversi sorrisi e non mancano i momenti emotivi.

Il tema principale è sicuramente il potere del vero amore: forza motrice di ogni cosa su questa terra. Parliamo di una storia d’amore, sì, ma anche di dubbi, rinascita e di scoperta. Due parti della stessa medaglia che insieme si completano.

CONSIGLI DI LETTURA

Una lettura che consiglio ad un pubblico femminile che apprezza le belle e romantiche storie immerse in paesaggi innevati. Tra tormente, cagnolini e zuppe fumanti della nonna farete sicuramente il tifo per Noelle che si merita un finale da urlo.