La leggenda della bocca d'oro
Autore:
Genere:
Pubblicato: 2019
Numero pagine: 148
Siamo alla fine della seconda guerra mondiale. Il tenente Marco Kastriokis, si trova sulla HMS Ajax, di pattuglia nelle isole della Grecia. Sull'isola di Gozzo, vicino Creta, viene avvistata una base tedesca e Marco viene mandato in una missione perlustrativa per preparare il bombardamento del posto. Incontra Anna e i due si innamorano. Causando le gelosie di qualcuno. Una vecchia leggenda narra che sull'isola vi sia un luogo nascosto, la bocca d'oro, da cui nessuno,…

Quella che vi sto per raccontare non è una storia come tante, è una storia particolare, originale nei suoi contenuti, ma allo stesso tempo con qualche falla che pian piano vi svelerò. Tutto a suo tempo.

Prima parliamo dell’autore.

Cosa ci racconta Marco Corsa di sé sulla piattaforma Wattpad?

Marco Corsa è nato e vive tutt’ora nel sud Italia. Si è diplomato in informatica e lavora presso una grande multinazionale italiana.
Sposato con Fabiana e padre di due bambine: Ludovica e Lavinia.
L’ospite inatteso, La città bianca e La leggenda della bocca d’oro provengono tutti da sogni che ha vissuto.

Così, sentendosi fortunato di questo dono, ha deciso di sfruttarlo in qualche modo e da qualche tempo ha deciso di mettersi in gioco e di mettere nero su bianco ciò che rimane impresso nella sua memoria.

Ora passiamo al testo

L’autore con le sue parole ci porta con sé all’estero, presso l’isola di Gozzo, vicino Creta. Le scene avvengono quasi sempre all’aperto e in spazi molto ampi all’interno dell’isola. Immaginate il mare, i pascoli, il pane fatto in casa, le pecore, un piccolo villaggio di persone che si conoscono tutte tra loro, ecco questa storia ci porta lì!

 

I personaggi non sono tanti e sono facilmente distinguibili, non hanno abbastanza spessore, però alcuni di loro hanno attirato la mia attenzione come Ludovica detta “la puttana dei tedeschi”. Mi è piaciuta la storia costruita intorno a tale personaggio. La donna stanca del chiacchierare della gente fa ciò che deve senza prestare attenzione all’etichetta che ormai le hanno dato. Il suo obiettivo: “uccidere il porco”

“Quel porco lo vedo ogni giorno, ma lui non sa che io so.”

“Cosa sai?”

“Il porco io l’ho visto.”

Lati positivi del romanzo.

L’autore ha voluto raccontarci una storia semplice e lineare, nonostante ci siano alcuni segreti che i personaggi tendono a nascondere. Con queste premesse è dunque un racconto che può essere letto sia da un pubblico giovane e sia da adulti in cerca di leggerezza.

Si tratta di un genere che possiamo collocare tra il fantasy e lo storico in quanto tutta la vicenda viene ambientata alla fine della seconda guerra mondiale, ma la storia è totalmente fantastica. La componente fantasy ruota intorno alla famosa leggenda della bocca d’oro, di cui casualmente nessuno parla a parte un vecchio anziano della città. Sarà vera? Perché nessuno ci crede?

Eppure proprio questa leggenda poco nominata, salverà la vita di diverse persone nel momento del pericolo. Questa è la parte più complessa e intrigante del romanzo.

Lo stile di scrittura è immediato, spesso costituito da frasi secche e brevi.

 

Il carattere utilizzato nella “Leggenda dalla bocca d’oro” è bello leggibile e grande, così da presentarsi una scrittura adatta a tutti, anche a chi ha problemi di vista, come me, e che odiano i caratteri troppo piccoli e fitti. Anche perchè io spesso leggo romanzi sul cellulare, ma questa è un’altra storia.

I dialoghi tra i personaggi sono diretti e precisi.

“Non ti sembra una base quella?”

“Dove?”

“Sulla destra.”

“È Kastri.”

Al marinaio venne un dubbio.

Lati negativi del romanzo.

Il tema centrale della narrazione dovrebbe essere la leggenda. Il focus dovrebbe essere la leggenda da cui trae il nome il romanzo, tutto dovrebbe partire da lì e svilupparsi, al fine di arrivare alla scoperta della veridicità di questa leggenda. Io ho apprezzato il racconto, ma avrei voluto leggere più notizie su di essa, avrei voluto più informazioni, magari capire pian piano l’origine e invece ci viene spiegata per sommi capi e poteva essere una parte da approfondire.

Altro punto di negatività è il non aver dato il romanzo in mano a qualche correttore di bozze o editor prima della pubblicazione su Amazon. Dico questo perchè durante la lettura ho incontrato diversi refusi, spazi mancanti, errori di scrittura e di battitura e non sono una bella cosa da vedere, abbassano la qualità dell’intera opera.

Quello più evidente potete notarlo nel titolo della copertina del Romanzo. Anche secondo voi manca qualcosa?

Io ho letto ugualmente la storia perchè mi piace addentrarmi dentro nuove storie, storie diverse, che non vengono lette da tutti, ma altre persone non lo avrebbero fatto. Sono un pò dura a scrivere questo, ma l’autore mi ha chiesto di essere onesta e io lo sono sempre…

Fortunatamente l’idea di base e la storia sono accattivanti, ma non posso andare oltre le 3 stelle nella valutazione perchè bisogna guardare il romanzo nella sua complessità.

 

A chi lo consiglio?

Lettura veloce senza pretese, che si lascia leggere in pochissimo tempo, magari da intervallare a letture complesse. Scorrevole, ma con all’interno refusi ed errori di impaginazione dunque lo consiglio a chi mette in primo piano il contenuto e non la forma!