Il confine dell'amore
Autore:
Genere:
Pubblicato: 24 gennaio 2020
Numero pagine: 369

Buongiorno lettori,

Ti sei mai chiesto cosa potrebbe succedere facendo incontrare un ragazzo ribelle e pieno di problemi e una ragazza dolce e piena di grinta?

Oggi grazie alla mia partecipazione ad un review party ti parlerò di questo, ma soprattutto di un libro promettente che non conoscevo e di un’autrice di cui non avevo ancora letto fin ora. Ho molto apprezzato questo suo manoscritto e devo ammettere che è stata una piacevole scoperta!

TRAMA

Vi conoscete fin da piccole, siete cresciute insieme, diventando inseparabili.
Hai donato a lei un pezzetto del tuo cuore, pensavi di conoscerla, di conoscere tutto su di lei, come lei sicuramente conosceva tutto di te.

La tua migliore amica…
Quanto potresti esserti sbagliata?

Quando tutti i segreti verranno a galla, mostrando di chi ti sei fidata, ti accorgerai di quanto le hai creduto rendendoti completamente indifesa.

Come in un caleidoscopio di vita, Carmen Weiz ci racconta una storia sul potere dell’amicizia, del primo amore e su coloro che il destino ha scelto per essere i custodi dei nostri primi segreti.
Racconta di come il nostro cuore possa vagare per strade misteriose e che a volte, le cose migliori accadono proprio quando pensiamo che tutto sia stato perduto…
E sulle conseguenze che dobbiamo affrontare da adulti quando scopriamo di esserci fidati della persona sbagliata.

“Il karma disse: ti innamorerai di qualcuno che non ti amerà, per non aver amato qualcuno che ti amava.”

Questo libro può essere letto separatamente dal restante della serie Swiss Stories.

Libri dell’autrice

Serie Swiss Stories
La ragazza nel bosco
Mistificami
Audace
Il confine dell’amore (Spin off #1)
Il confine del perdono (Spin off #2)

Serie Swiss Legends
Unique
La bellezza del male
La voce dell’innocenza (inverno 2021)

LINK AMAZON: https://amzn.to/2HqvGOO

RECENSIONE

Se hai letto la serie Swiss Stories conoscerai sicuramente già gran parte dei personaggi, ma se come me ti affacci per la prima volta a questa storia e a questa autrice non c’è nulla da temere, riuscirai subito ad innamorarti della storia.

Personaggi

I due protagonisti principali di questa narrazione sono:

  1. l’infermiera Mia Graff che è sempre stata ben disposta ad aiutare gli altri e a curare le ferite di chi soffre, ma sarà in grado di curare le proprie di ferite?
  2. il popolare giocatore di hockey su ghiaccio Ethan Shawn, di origine canadese dal passato burrascoso.

Ethan sembra il classico cattivo ragazzo che si mette nei guai e che quando non li cerca, sono loro a trovarlo… eppure una volta che cambia aria, città e incontra le persone giuste, sembra che si sistemi tutto, ma i guai tornano a cercarlo nuovamente. Sicuramente è un personaggio bello, magnetico, pragmatico e con un carattere brusco, irruento ma è deciso e capisce a sue spese di dover lottare per le cose in cui crede: come i suoi sentimenti.

Mia ci sarà presentata in due fasi della sua vita: ti ritroverai a leggere di una Mia adulta ed una Mia ragazzina. La versione adulta lavora presso l’ospedale di Zurigo e la ritroviamo alle prese con i problemi di tutti i giorni, con i dubbi per il suo attuale rapporto con Jodi e come ciliegina sulla torta dovrà fare anche i conti con il suo passato. Ed è proprio in questa fase che ti sarà presentata la Mia diciassettenne. La Mia ragazzina che conosce Ethan per la prima volta e decide di essergli amica anche se tra i due c’è sempre stato qualcosa di più. Ma cosa sarà a bloccare questo amore appena sbocciato?

Nella storia tra Ethan e Mia si intrecciano anche altri personaggi che fanno da sfondo alla storia.

Anna, matrigna di Mia che si rivela la sua migliore amica e confidente oltre la nonnina che dispensano sempre buoni consigli e amore.

Sheila, la migliore amica di Mia ( o ex migliore amica) che sin da bambina sapeva il fatto suo e sapeva come ottenere ciò che voleva. Una ragazza subdola e calcolatrice fino all’ultimo, che io ho disprezzato di più tra i personaggi di questo volume. Un personaggio freddo ed arrivista che io sinceramente avrei trattato in maniera differente da Mia, ma devo ammettere che il corso degli eventi hanno fatto un buon gioco.

Jodi, con il suo alone di mistero, dopo anni trascorsi insieme a Mia si ritroverà ad essere rifiutato spudoratamente. Si evince di questo personaggio tutta la sua fragilità che scaturisce da un’infanzia ricca di bugie e parole non dette. La proposta di eterno amore verso Mia sarà spezzata da qualcosa e alcuni dubbi verranno a galla, come le risposte!

Scrittura

La scrittura che caratterizza il romanzo è immediata, semplice e ad effetto. Riesce a trasmettere al lettore tutte le sensazioni che i personaggi stanno provando e soprattutto il conflitto interiore che attanaglia i due protagonisti.

L’autrice ci racconta le vicende, usando uno stile impeccabile senza troppi fronzoli che rallentano la storia.

Troviamo diversi flashback che serviranno per ricostruire l’intera vicenda e anche qualche colpo di scena che rende la narrazione magnetica.

Nonostante i salti temporali l’autrice è talmente brava da non farti mai perdere il filo della storia!

Temi

L’autrice con questo suo manoscritto pone l’attenzione su diverse tematiche.

Prima fra tutte voglio ricordare l’importanza dell’amore: l’amore vero come quello che è disposta a darti una famiglia. Parlo dell’amore di Anna e della nonna che sono sempre lì pronte a sorreggere Mia da qualche cedimento emotivo. Leggeremo infatti cosa succederà a Jodi che, a differenza di Mia, crescerà in una famiglia piena di risentimenti e bugie!

L’amore, quello oltre il confine del tempo ed il sentimento indissolubile che lega i due personaggi principali si rivelano il fulcro centrale del romanzo e sono questi che alimenteranno le vicende che si susseguono man mano.

E’ evidente come siano importanti le esperienze che la vita ci pone davanti e queste senza ombra di dubbio formano il nostro essere, il nostro carattere. Viene affrontato in modo molto superficiale anche il tema della dipendenza da droghe, ma in modo molto easy e di contorno.

Il tema dell’amicizia viene invece calcato molto tra le righe. Quel sentimento che dovrebbe legare due persone e dovrebbe essere un’ancora di salvezza, ma in questo caso, non lo è! L’amicizia in questo scritto viene vista con un’ottica negativa, ovvero: ingannatrice, arrivista e calcolatrice. L’amicizia mancata in questo romanzo ha il nome: Sheila.

CONSIGLI DI LETTURA

Narrazione ambientata in Svizzera che ci catapulta in una storia d’amore che definirei travagliata tra due personaggi forti, cocciuti e innamorati. Quindi la consiglierei a chi vuole leggere qualcosa da divorare in breve tempo ed ambientato nella bella Zurigo.

Una lettura per chi adora gli sport-romance e per chi predilige letture leggere e di compagnia.

Io con questo romanzo mi sono posta molte domande:

Può un incidente cambiare due persone?

Il tempo è la medicina giusta?

L’amore è davvero in grado di superare ogni cosa?

Il destino è il burattinaio della vita o siamo noi a manovrare le nostre scelte?

Sei pronto anche tu a porti delle domande esistenziali?

Buona lettura!