no title has been provided for this book
Categorie: ,
Tag:
Genere:
Editore:

Buon pomeriggio lettori e amanti delle novità,

oggi vi posso mostrare finalmente i dettagli di una lettura originale e piena di brio.

Sinossi:

Sapete cosa mi hanno sempre detto? Che l’amore rende felici. E credo sia la storiella più deprimente che esista dopo quella degli unicorni rosa.
L’amore non rende felici né rende migliori. L’amore distrugge, fa male e trasforma. L’amore ti svuota, ti spezza e ti umilia.
Mi ha fatto diventare ciò che sono: un bastardo egocentrico che pur di ottenere quello che vuole non fa distinzione tra amici e nemici.
Sono ricco da fare schifo, la bellezza è impressa a fuoco nel mio DNA e sono maledettamente bravo nel mio lavoro.
Credevo di essere invincibile, poi Ivory Dillard è tornata a tormentarmi, con quei suoi capelli rossi che assomigliano a fiamme e lo sguardo ostile dietro al quale si nasconde una tristezza infinita.
Sono Kyran Blair e questa è la storia di come sono sopravvissuti a quella cosa che chiamano AMORE.

SCHEDA TECNICA

Titolo: Impossibile smettere di amarti
Autore: Julia B. Williams
Editore: ode edizioni
Genere: contemporary romance
Prezzo ebook: € 2.99
Prezzo cartaceo: € 12.99
Data pubblicazione: 4 novembre
Pagine: 350
Autoconclusivo: sì

Biografia:

Sono Giulia, non ho mai pensato a me come a una scrittrice, sono soltanto una
sognatrice che cerca di condividere con gli altri la propria fantasia.
Scrivo da quando ero piccola e da sempre ho una passione viscerale per la lettura.
Sono originaria di Roma ma l’amore mi ha portata in Toscana tra splendide sfumature di verde e
inebrianti profumi di terra.
Amo gli animali e l’acqua è il mio elemento, starei per ore ad osservare il mare senza stancarmi.
Sono una ragazza come tante che prova a vivere cercando di fare ciò che le piace.

E ora dopo aver letto tutte le informazioni più utili, vi posso mostrare in anteprima la copertina in tutto il suo splendore!

Avevo freddo e avevo caldo, non volevo sentirmi in quel modo e non volevo che fosse lui
a provocare quel languore delizioso che mi faceva desiderare che le sue dita mi accarezzassero dove
non avrebbero dovuto avvicinarsi.