Arma infero. Il maestro di forgia
Su Muareb, un remoto pianeta anticamente colonizzato dall’uomo, langue una civiltà che piange sulle ceneri e le macerie di un devastante conflitto. Tra le rovine v’è Karan, vecchio e malato, che narra in prima persona della sua gioventù, della sua amicizia con colui che fu condottiero, martire e spietato boia in quella guerra apocalittica. Costui è Lakon. Emerso misteriosamente da un passato mitico e distorto, piomba dal cielo, alieno ed estraneo, sulle terre della Falange,…

Saresti disposto a vivere in un mondo senza stelle?

Tante riflessioni sono venute fuori da questa lettura e ora ti porto con me a scoprire qualcosa di questo romanzo.

Oggi ti parlo di “Arma infero” di Fabio Carta, un romanzo fantascientifico davvero fuori dalla righe, particolare e da assaporare a piccole dosi.

Grazie ad una collaborazione con l’autore, ho avuto l’opportunità di leggere il primo capitolo di “Arma Infero”, storia raccontata in maniera sublime dal romano Fabio Carta.

La saga di Arma infero oggi è composta da ben quattro capitoli. Il Mastro di Forgia, che oggi ti illustrerò per grandi linee, mi ha catturato con tante piccole sfaccettature fantascientifiche e futuristiche.

Sei pronto ad addentrarti con me in guerre planetarie, storie coinvolgenti e ricche di gesti estremi e disparati?

Ti anticipo che all’interno della narrazione troverai descrizioni minuziose di mezzi tecnologici di distruzione terrificanti, alieni e persino un Santa Claus particolare. Ma ora partiamo dall’inizio!

Ambientazione

Nei primi capitoli ti verrà subito illustrata l’ambientazione e subito ti collocherai all’interno di scenari molto diversi da quelli a cui siamo abituati. Ti viene presentato sin da subito il personaggio principale Karan insieme al suo fedelissimo amico Lakon.

Muareb,  è il nome del pianeta in cui il genere umano ha trovato ormai rifugio dopo una guerra apocalittica ed è anche la nuova terra in cui le vicende si sviluppano. Parliamo di un piccolo pianeta molto diverso dal nostro pianeta Terra. Questo è un posto arido, senza il sole pronto a riscaldare ogni cosa, senza erba o prati fioriti, ma pieno di pozzanghere radioattive.

I lunghi tratti, di questa terra così triste, sono percorribili tramite gli zodion, mezzi di trasporto molto particolari e progettati dal Maestro di Forgia. Sono degli imponenti veicoli dalla muscolosa forma, comodi da guidare e ornati di colori e stemmi.

Con queste pagine farai la conoscenza di una società diversissima dalla nostra.

Il pianeta in questione non offre le risorse a cui  siamo abituati

normalmente e così l’umanità si è ingegnata con la tecnologia per sopperire a tali mancanze e si è evoluta in maniera differente dalla nostra.

Personaggi e temi trattati

 

Troverai in questo primo volume una grande analisi psicologica dei personaggi e un’introspezione continua, specialmente per quanto riguarda la figura di Karan. Ci verranno descritti i vari popoli e le città che i personaggi visiteranno per differenti motivi.

Le descrizioni dei personaggi, degli strumenti e delle ambientazioni sono molto dettagliate e curate, tanto da farti vivere la situazione creata dall’autore in maniera vivida. Sembra quasi di vivere in prima persona diverse scene del romanzo.

Leggerai di una guerra fra fazioni dotate di armamenti, particolari tute ambientali e mezzi iper-tecnologici. La storia è coinvolgente, ricca di intrighi e di colpi di scena.

KARAN

Personaggio principale che ti racconterà la sua gioventù. Ti spiegherà come ha conosciuto Lakon e come si svolsero gli avvenimenti.  Parliamo di un uomo in cerca di onore e gloria, ma dal cuore grande e altruista. Ti racconterà di come la madre voleva che lui diventasse un mercante e di come lui lo rifiutò scappando da questo destino. Ti spiegherà passo passo come è divenuto il vecchio che è ora, quello che ti sta raccontando queste avventure, i suoi pensieri e i suoi sentimenti.

EKATON

Maniscalco che aiutò Karan a diventare l’uomo che conosciamo. In cerca di collaboratori prese Karan sotto la sua ala permettendogli di imparare e di fare le sue esperienze.

LUTHIEN

Nonostante lo scenario ti porti sulla strada della guerra e delle rivincite, non manca in questo contesto il tema dell’amore e dei sentimenti. Conoscerai in questo volume il personaggio che farà battere più forte il cuore di Karan, parliamo dell’ affascinante Luthien. La donna che con il suo fare spavaldo fece invaghire Karan, anche se non è proprio la donna umile di cui era in cerca.

 

LAKON

 

Lakon, non originario di Muareb, da schiavo verrà emancipato da Karan a Maestro di Forgia (carica degna di un colono libero). Una mente brillante e rapida, capace di apprendere ogni cosa con una velocità estrema.  Evidenti sono però diverse lacune che ha tale personaggio su nozioni elementari, dandoci così la possibilità di conoscere molti dettagli di questo nuovo mondo.

 

ALIENI

Temuti e odiati per il Nexus, marchio o simbolo indelebile che indica la schiavitù umana. Strumento con cui gli Alieni assoggettavano le masse e quindi di conseguenza erano quelli che bisognava trattare con la malvagità più oscura. Erano gli antichi oppressori che minacciavano le comunità delle colonie e che spezzarono la coesione dell’umanità. Ma sono davvero tutti così malvagi?

 

L’autore mediante una terminologia arcaica e complessa arricchisce l’opera dandole un connotato epico. Per alcuni potrà sembrare un romanzo lento e di difficile comprensione, ma io lo reputo solo un romanzo impegnativo. Si tratta di un romanzo che non puoi leggere alcuni minuti prima di andare a dormire, ma bisogna leggerlo con mente lucida e presente!

Fabio Carta mostra una grande competenza e padronanza del genere e della scrittura. E’ una mente creativa e geniale che ha dato vita ad una storia i cui dettagli sono complessi e particolari.

A chi consiglio questo romanzo?

Non è un romanzo adatto a tutti, ma lo è per chi vuole cimentarsi in una lettura impegnata ed epica.

E’ un romanzo per lettori forti!

Bisogna ritagliarsi dei momenti all’interno della giornata per dedicarli a questa meraviglia, quindi non adatto ad una lettura superficiale. Adatto a tutti coloro che amano la fantascienza e il tema alieni!