Autore: Marco Nifantani

Editore: Les Flaneurs edizioni

Genere: Narrativa

Data di uscita: 30/04/2021

Pagine: 186

Prezzo cartaceo: € 15,00

IL LIBRO

«La Natura possiede un sottile magnetismo capace di orientarci nella giusta direzione se
a esso ci abbandoniamo con spontaneità. Questo credo». (da Walking di H.D. Thoreau)


Natura è un progetto letterario che ha l’obiettivo di seguire la direzione e le tracce della complessa relazione tra umano e non-umano, uomo e natura, ecosistema e ambiente. Intende così restituire una prospettiva sull’attualità, determinata sia dalle questioni climatiche che dalla trasformazione dei luoghi, nell’interazione chiave col paesaggio.
Tuttavia, non solo paesaggio antropizzato ma luogo vivente e culla madre o anche scaturigine di quel sentimento che il filosofo ambientalista Glenn Albrecht chiama Solastalgia. Il progetto Natura si caratterizza per la ricerca di nuove voci nell’ambito dell’econarrativa e della poesia ecologica, per la sperimentazione di contemporanee forme di nature writing, e per l’apertura su scenari internazionali.

Per la prima volta Tomàs si trova a riflettere sui concetti di “identità”, “memoria”, “destinazione”, e nel frattempo tenta di scoprire i segreti di una Terra tanto affascinante quanto misteriosa. Ormai contagiato dalla saudade argentina, egli è costretto a confrontarsi anche con i lati oscuri di quel Paese: il fenomeno dei desaparecidos, il mutismo della stampa, la violenza delle rivolte di piazza. E, soprattutto, Tomàs non può più far a meno di sognare la sua chimera. La balena bianca, simbolo del candore della Natura, con i suoi «minuscoli enormi occhi tondi e attenti» sembra voler lanciare un monito a chi la osserva.


BIOGRAFIA.

Marco Nifantani (1963, Novara) dopo la laurea in Lettere a Milano, si è
dedicato in Messico alla storia delle idee in America Latina e ha conseguito il Dottorato
in Letteratura comparata presso la Universidad Nacional del Sur in Argentina, lavorando sulle letterature dell’emigrazione. È stato corrispondente per l’Italia del quotidiano di Città del Messico Unomasuno, ha collaborato con l’Unità e con la rivista Linea d’ombra, diretta da Goffredo Fofi. Per la rivista Poesia ha tradotto poeti latino-americani contemporanei, tra cui Jaime Sabines. Dal 1995 al 2005 è stato Lettore di Lingua e
letteratura italiana nelle università dell’America Latina. Ha pubblicato il volume di poesia L’ombra del viaggio (Il fromboliere editore).


LA CASA EDITRICE.

Les Flâneurs Edizioni nasce nel 2015 grazie a un gruppo di giovani amanti della Letteratura. Il termine francese “flâneur” fa riferimento a una figura prettamente primo novecentesca d’intellettuale che, armato di bombetta e bastone da passeggio, vaga senza meta per le vie della sua città discutendo di letteratura e filosofia.
Oggi come allora, la casa editrice si pone come obiettivo la diffusione della cultura letteraria in ogni sua forma, dalla narrativa alla poesia fino alla saggistica, con indipendenza di pensiero e occhio attento alla qualità. Les Flâneurs Edizioni intende seguire l’autore in tutti i passaggi della pubblicazione: dall’editing alla promozione. Les Flâneurs Edizioni è contro l’editoria a pagamento.